MD e movimento per la giustizia - Articolo 3
Sezioni di Reggio Calabria

CONVEGNO

 

Carichi di lavoro e organizzazione degli uffici giudiziari

sabato 23 gennaio 2010, ore 9,00
Salone della Provincia Palazzo Foti
Piazza Italia

 

 

Introducono
Vincenzo Giglio – Segretario Sezione MD
Maria Teresa Gentile – Segretario Sezione Movimento - Art. 3

Intervengono:
Carlo Citterio – Consigliere di Cassazione
Bruno Giangiacomo – Presidente Aggiunto sezione GIP Bologna
Giuseppe Sepe – Giudice Tribunale Nicosia

Coordina:
Mario Fresa – Componente del Consiglio Superiore della Magistratura

L'incontro intende offrire un contributo di chiarezza su questioni e concetti che, pur  a fronte di un dibattito ormai  avanzato, sono spesso percepiti in modo confuso.
Si continua infatti ad  utilizzare l'espressione carichi di lavoro per indicare indistintamente da un lato gli standard di rendimento, oggetto attuale di studio di un'apposita commissione istituita dal CSM allo scopo di individuare uno dei parametri per la valutazione di professionalità del singolo magistrato, e  dall'altro i cosiddetti carichi esigibili, nozione che a sua volta viene intesa in modo assai differente e talvolta conflittuale dai  vari gruppi  associativi.
C'è, infatti, chi vi associa un significato difensivo, volto  cioè ad   individuare la prestazione lavorativa minima, raggiunta la quale si è alriparo da iniziative disciplinari, e chi invece  intende spingersi oltre  verso un'analisi ragionata della cause del carico e delle migliori metodiche per venirne a capo e fronteggiarlo.
È a questa seconda opzione che si rivolgerà il convegno che si propone dunque come un'occasione di riflessione sui fattori che incidono negativamente sulla capacità degli uffici giudiziari di smaltire   adeguatamente e sollecitamente i flussi di lavoro in entrata.
Si intende cioè parlare del modo in cui valorizzare i dati raccolti dalle commissioni flussi, dei procedimenti di formazione tabellare e del necessario coinvolgimento dei magistrati al riguardo, dell'esigenza di dedicare particolare attenzione organizzativa ed una specifica considerazione per le sezioni distaccate, di monitorare capillarmente le  situazioni di ritardo endemico e dei modi di intervento,  per scongiurarle o ovviarle, di diffondere una migliore conoscenza della casistica disciplinare   su questi temi e così via.
Si tratta peraltro di  temi ai quali i gruppi organizzatori hanno già dedicato energie e proposte   concrete quali, ad esempio, la creazione di uno sportello per gli utenti, posto a disposizione di tutti i colleghi (sul sito www.movimentoperlagiustizia.it) con finalità di consulenza su problemi ordinamentali, il cui funzionamento e le connesse garanzie di riservatezza  verranno illustrati nel corso del convegno.

Maria Teresa Gentile - Pino  Campagna - Segretari distrettuali  del Mov - Art3

Vincenzo Giglio - Segretario distrettuale di MD